CARTA DEI SERVIZI SANITARI - ROMEI

Vai ai contenuti

CARTA DEI SERVIZI SANITARI

Professione
“CARTA DEI SERVIZI SANITARI TERRITORIALI DI BASE DA FORNIRE AL CITTADINO”
ACCORDO REGIONALE dei Medici di Assistenza Primaria
www.sanita.toscana.it


1. Notizie di carattere generale.
2. Modalità organizzative di erogazione dell'assistenza sanitaria adottate dal Medico scelto.
3. Riferimenti telefonici e indirizzi dei punti guardia e del 118 di riferimento per quell'utente.
4. Diritti e Doveri nell'utilizzo delle prestazioni.
LE FINALITA'
Fornire informazioni utili ad un corretto utilizzo dei servizi territoriali messi a disposizione dal Sistema Sanitario Toscano
Rendere edotto il cittadino dei suoi "diritti", ma anche dei suoi "doveri"
Garantire il rapporto di fiducia tra medico e assistito che si fonda sulla reciproca conoscenza e sulla trasparenza dei rapporti.
NOTIZIE GENERALI
Senza scelta del medico di Famiglia non si accede alle prestazioni del S.S.R.
il figlio, il coniuge e il convivente dell'assistito già in carico al medico possono effettuare la scelta in favore dello stesso medico anche in deroga al massimale, purchè anagraficamente facenti parte del medesimo nucleo familiare
Quando il medico di famiglia è assente per motivi di salute, riposo, studio o altro deve fornire attraverso avviso lasciato nella segreteria telefonica e apposita informativa affissa negli studi convenzionati, il nome e i recapiti telefonici del sostituto.
In seguito a cambiamenti di residenza da parte dell'assistito nell'ambito della stessa azienda o di aziende limitrofe è possibile mantenere il proprio medico di famiglia purchè la variazione di residenza avvenga in ambiti limitrofi, anche di Aziende diverse. Altrimenti si ha la revoca d'ufficio.
Possibilità di eleggere il proprio domicilio sanitario e quindi di scegliere il medico nell'ambito territoriale dove il cittadino studia, lavora o soggiorna per motivi di salute, comprovando opportunamente tali situazioni.
Nel caso sia venuto meno il rapporto di fiducia nei confronti del proprio medico è possibile effettuare, negli appositi uffici della azienda sanitaria, la revoca del medico stesso, scegliendo contestualmente un altro medico di fiducia.
Nel caso di variazione di scelta a favore di un altro medico facente parte della medesima forma associativa del medico ricusato la scelta non può essere fatta senza che i competenti uffici acquisiscano la accettazione scritta della variazione da parte dell'altro medico della associazione scelto.
Con una esplicita richiesta personale, l'assistito può esigere dal medico revocato la disponibilità di tutte le notizie cliniche relative al proprio stato di salute, rilasciate su supporto informatico, ove possibile, diversamente, su supporto cartaceo.
ORGANIZZAZIONE DELLO STUDIO
orario di apertura degli studi e indirizzi delle rispettive sedi.
Modalità di prenotazione delle visite.
numeri di telefono per chiamate al mattino (dalle 8 alle 10) e durante l'orario di studio.
Modalità di lavoro: singolo o in associazione.
Per le forme Associate:
modalità organizzative dell'associazione.
nominativi dei colleghi facenti parte della medesima forma associativa e orari dei rispettivi studi.
Possibilità per l'assistito, in caso di bisogno, di accedere alle prestazioni degli altri medici della forma associativa.
apertura per almeno 6-7 ore giornaliere distribuite equamente nel mattino e nel pomeriggio almeno fino alle 19,00.
coordinamento della propria attività di assistenza domiciliare in modo da garantirne complessivamente la continuità.
DIRITTI E DOVERI
Visite Domiciliari:
Effettuata nel corso della giornata, se richiesta entro le ore 10,00 del mattino, il giorno successivo, entro le 12, se richiesta dopo le 10,00.
Nel più breve tempo possibile qualora si tratti di una chiamata urgente, sempre che il MMG la recepisca di persona.
Solo nei casi di effettiva impossibilità a recarsi in studio e con la consapevolezza che il medico non svolge il ruolo dell'emergenza medica.
Visite Ambulatoriali:
nel rispetto degli orari di apertura dello studio, preferenzialmente con sistema di prenotazione.
nel limiti del numero massimo di visite erogabili stabilite dal medico per l'arco temporale previsto.
Con disponibilità del medico ad effettuare in soprannumero una prestazione ambulatoriale realmente urgente.
Visite programmate a domicilio:
Effettuate dal solo medico ( ADP).
Effettuate in modo integrato con altri professionisti ( ADI).
Accedendo alle Residenze Sanitarie o Sociali Assistite ( RSA).
Solo nei casi di effettiva necessità e con cadenze concordate col Medico di Distretto.
Prestazioni sanitarie aggiuntive particolari
Prestazioni per la cui esecuzione il medico ha adeguata dotazione ambulatoriale e per le quali ha dato la propria disponibilità all'esecuzione.
Eseguite di norma in studio. A domicilio solo nei casi di effettiva necessità.
Prescrizioni:
Prescrizioni su ricettario regionale di farmaci, esami diagnostici, consulenze specialistiche, trasporti, prestazioni termali, presidi sanitari (nelle indicazioni e nei limiti previsti dalle normative vigenti).
Prescritte, se suggerite da altri Professionisti, solo se condivise e ritenute necessarie dal medico di medicina generale,che non va considerato mero"trascrittore" di indicazioni di altri.
Certificazioni gratuite:
di riammissione alla scuola dell'obbligo.
per incapacità temporanea al lavoro.
per la riammissione al lavoro degli alimentaristi.
per l'idoneità allo svolgimento di attività sportive non agonistiche in ambito scolastico.
Certificazioni a pagamento:
tutte le certificazioni non previste dall'elenco sopra indicato.
Torna ai contenuti